Ulteriori informazioni sull’impatto del movimento del franco svizzero del 15 gennaio 2015.

Diversi clienti di Saxo Bank (Svizzera) SA hanno chiuso le posizioni con un insufficiente livello di collaterale, a copertura delle perdite dovute al brusco movimento del franco svizzero. Saxo Bank (Svizzera) SA è attualmente in contatto con questi clienti per regolare tali importi. Si prevede che alcuni clienti non siano in grado di coprire appieno il saldo. In tale ipotesi la banca subirà certamente delle perdite.
Tuttavia, anche nel caso estremo in cui Saxo Bank (Svizzera) SA non potesse recuperare nessuno degli importi pendenti, sarà comunque in grado di soddisfare appieno i requisiti di capitale. 

Saxo Bank (Svizzera) SA è una banca svizzera regolamentata da FINMA ed è pienamente conforme ai requisiti patrimoniali richiesti.  Includendo le possibili perdite sofferte dai clienti, il capital ratio Tier 1 della banca al 22 gennaio 2015 si assesta al 22.7%, compresi i fondi già recuperati.

In una dichiarazione scritta Antonio Ferrante, CEO di Saxo Bank (Svizzera) AG, comunica:
“Come abbiamo affermato in un annuncio ufficiale, alcuni dei nostri clienti hanno chiuso le posizioni con un insufficiente livello di collaterale, a copertura delle perdite dovute al brusco movimento del franco svizzero. Saxo Bank (Svizzera) SA è attualmente in contatto con questi clienti per regolare tali importi. Si prevede che alcuni clienti non siano in grado di coprire appieno il saldo. In tale ipotesi la banca subirà certamente delle perdite.

Già durante il mese di settembre, la banca aveva avvisato i suoi clienti dei possibili rischi legati al franco svizzero. Come conseguenza, avevamo aumentato i requisiti di margine per la contrattazione del franco e tale operazione era stata comunicata pubblicamente. Guardando avanti, ci proponiamo di definire nella nostra industria alti standard per investimenti sicuri e responsabili”.​


Media enquiries
Kasper Elbjorn, Head of Group Public Relations
Phone: +45 3065 4300​